Home Escursioni Ciaspolata Notturna al lago (con cena in rifugio)

Notturna al lago (con cena in rifugio)

Una serata speciale con la magia dell’ Appennino in notturna.

L’ Appennino, si sa, è bello sempre; ma di notte assume i contorni di un luogo magico. Camminare nel silenzio dell’ Appennino alla luce delle torce frontali, sollecita i nostri sensi: udito, tatto ed olfatto, i sensi che entrano in gioco quando arriva la sera. Nelle ore notturne la percezione di questi sensi si amplifica, di giorno invece passano quasi inosservati perchè ci fidiamo soprattutto di quello che vediamo. Camminare di notte è un’esperienza fantastica: nel mezzo di un bosco e avvolti dall’ oscurità possiamo scoprire nuove sensazioni, nuove emozioni. La nostra serata sarà resa ancora più speciale dalla cena in rifugio: la vista dell’ iconico Lago Scaffaiolo e la polenta fumante saranno la vera ciliegina della serata! E per godere appieno dell’ esperienza, gruppo massimo formato da 14 persone.

  Questa escursione viene svolta anche senza neve. In caso di innevamento sufficiente calzeremo le ciaspole. In entrambi i casi il percorso non presenta difficoltà, bisogna avere comunque una certa abitudine a camminare.

La Guida si riserva di modificare l’itinerario anche ad escursione in corso, anche in modo sostanziale, senza che questo possa dar luogo a contestazione da parte degli iscritti: ad esempio in caso di maltempo, in caso di infortunio grave  ed in ogni altro caso di pericolo attuale e/o presunto (insindacabile giudizio della Guida). La Guida, sempre per i motivi di cui sopra, potrà addirittura anticipare il rientro, senza che questo possa dar luogo a contestazione da parte degli iscritti. Il rientro anticipato o l’ interruzione dell’ attività non comporta la restituzione della quota versata.

 DIFFICOLTA’ TECNICA: In caso di ciaspolata,  si svolge complessivamente su terreno piano o poco ripido (<25°), presenza di pendii ripidi nelle immediate vicinanze, contenuto pericolo di scivolate o cadute, nessun rischio oggettivo di caduta esposta; basso pericolo di valanghe  (lungo il tracciato non vi sono pendii soggetti a valanghe). Non è necessario avere precedenti esperienze con le ciaspole, ma è preferibile avere un’ esperienza pregressa di escursionismo di base.

Un piccolo problema può diventare un grande problema: in caso di patologie particolari  e/o altri problemi (anche se ritenuti di piccola entità), chiediamo di  comunicarlo alla Guida (Fabrizio 351.6349935):  le informazioni (nel rispetto della  Privacy policyci serviranno a garantire la massima sicurezza o, se necessario, a sconsigliare preventivamente la partecipazione all’escursione.

ESCURSIONE  CON POSTI LIMITATI (numero massimo 14 persone).

La quota comprende  organizzazione, coordinamento ed accompagnamento,  nonchè assistenza e attività di divulgazione con Guida Ambientale Escursionistica abilitata ai sensi della legge 4/2013 e successive modifiche e regolarmente assicurata (polizza RC). Torcia frontale compresa nella quota.

Assicurazione infortuni accompagnati compresa nella quota d’iscrizione (dettagli polizza su https://www.laviottola.it/wp-content/uploads/2023/02/CATTOLICA-Infortuni_accompagnati.pdf).

E’ possibile noleggiare ciaspole e bastoncini in fase di prenotazione escursione al costo aggiuntivo di euro 8,00. (in caso le ciaspole non vengano utilizzate, verrà rimborsato il noleggio). In caso di numero di scarpa inferiore a 34 o superiore a 48, indicare il numero di scarpa nelle note.

RITROVO: Ore 16.30  Parco Regionale Corno alle  Scale- Le coordinate esatte del ritrovo -con posizione Google Maps- verranno comunicate tramite WhatsApp entro le ore 18.00 del giorno che precede l’ escursione. Trattandosi di un’escursione di gruppo, è sempre gradita la puntualità, spirito di adattamento ai luoghi e alle situazioni. Vietato musi lunghi, attitudine al lamento e scarsa propensione al sorriso. Simpatia e risate sono sempre le benvenute.

La strada SP71 del Cavone nel tratto Vidiciatico-Corno alle Scale è percorribile solo con gomme da neve (Sigla M+S) oppure con catene a bordo.

ATTREZZATURA  OBBLIGATORIA: Se ciaspolata: ciaspole e bastoncini, calzature da trekking alte alla caviglia impermeabili ed in buone condizioni (NO DOPOSCI DA PASSEGGIO – NO DOPOSCI TIPO MOON BOOTS-NO STIVALI TIPO ANFIBI): se hai dubbi sulla calzatura, contatta la Guida.  Giacca protettiva antivento ed antipioggia, crema solare, berretto e scaldacollo. Guanti impermeabili. Torcia frontale compresa nella quota.

Se escursione: calzature da trekking alte alla caviglia impermeabili e in buone condizioni. Giacca protettiva antivento ed antipioggia, crema solare, berretto e scaldacollo. Guanti impermeabili. Torcia frontale compresa nella quota.
Ricorda che prima della partenza dell’ escursione, la Guida effettuerà un check sulle calzature con facoltà di escludere le persone con calzature ritenute non idonee ad insindacabile giudizio della Guida. Le persone escluse alla partenza per calzature non idonee, non avranno diritto a nessun rimborso (neanche parziale) della quota versata. Leggi il Regolamento di Escursione.

ATTREZZATURA  CONSIGLIATA :Abbigliamento da trekking (consigliato vestirsi a strati).  Zaino-consigliato da 25 lt- (NO BORSE A SPALLA) con ganci per ciaspole. Occhiali da sole.  E’ sempre consigliato un paio di ghette (che impediscono alla neve fresca di entrare negli scarponi). E se non sai quale può essere l’abbigliamento giusto per ciaspolare, ti aiutiamo noi con Ciaspoliamo;sì, ma cosa mi metto?

I nostri amici a 4 zampe NON  possono partecipare.

Cena presso il rifugio-prenotazione a carico della Guida-, con pagamento in loco a seconda della consumazione scelta (trattandosi di un rifugio in quota non sempre carte di credito e bancomat funzionano. E’ sempre consigliato avere dei contanti con sè). 

Camminando o ciaspolando consumi energie. Per le pause, porta con te barrette energetiche, frutta secca, cioccolato. Evita gli snack troppo dolci, e quelli che possono congelarsi. Esaurire le energie e non avere di che ricaricarsi significa doversi fermare spesso per riprendere fiato, e nel freddo… brrr!

La disidratazione non è un pericolo prettamente estivo. Bere durante l’escursione/ ciaspolata ti eviterà un fastidioso mal di testa al ritorno, quando dovrai guidare per tornare a casa. Una buona idea: un bel termos di tè caldo (o altra bevanda calda) da portare in zaino o da lasciare in auto per il rientro.

Se non sei sicuro che questa escursione faccia al caso tuo, contatta la Guida ( Fabrizio 351.6349935) per un consiglio o un confronto entro il giorno precedente all’ escursione. Se decidi di prenotare, leggi i TERMINI E CONDIZIONI. Se decidi di disdire la tua prenotazione, dacci per favore comunicazione al più presto in modo (casomai i posti fossero esauriti e ci fossero persone in lista di attesa) di far subentrare altre persone interessate all’escursione. Anche in questo caso, leggi i TERMINI E CONDIZIONI.

L’escursione viene annullata  solo in caso di condizioni meteorologiche e nivologiche non idonee allo svolgimento dell’ uscita. Se prima o durante la ciaspolata nevica, non sarà considerato “mal tempo”, in inverno in montagna nevica! In caso di annullamento, verrà emesso un buono di pari valore da utilizzare per una prossima ciaspolata.

Le iscrizioni terminano alle ore 18 del giorno precedente l’evento, salvo esaurimento dei posti disponibili. La conferma dell’ escursione (o di eventuale annullamento) verrà inviata-unitamente a tutti i dettagli e al punto esatto di ritrovo- tramite WhatsApp entro le ore 18.00 del giorno che precede l’ escursione.



Data

24 Feb 2024

Ora

16:30

Costo

25.00 €

Dislivello

300 mt (indicativi)

Cai

EAI

Durata

4-6 ore

Anello

NO

Prenota escursione

Notturna al lago (con cena in rifugio) 25,00 €
Disponibilità Biglietti/Tickets: 10
Il biglietto Notturna al lago (con cena in rifugio) è esaurito. Contattare la guida.